Brindisi

  • Centro di Riabilitazione Diurno e Ambulatoriale

Contrada Lo Spada, 1
72100 Brindisi (BR)
  0831 516683
  0831 516591
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari

Ambulatorio:
da lunedì a venerdì 8.15-18.30
sabato 8.30-12.30

Day hospital:
da lunedì a venerdì 8.30-16.30
sabato 8.30-12.30



Il Centro di Riabilitazione di Brindisi opera sul territorio pugliese dal 1971. Opera nell'ambito della neuropsichiatria e della riabilitazione funzionale a favore di soggetti in età evolutiva affetti da condizioni patologiche di varia natura (fisiche, psichiche e sensoriali) comportanti una situazione minorativa, al fine di raggiungere adeguati ed elevati profili diagnostico-funzionali e razionali programmi terapeutici di recupero riabilitativo. Nell'ambito dell'attività di riabilitazione extraospedaliera consente trattamenti ambulatoriali (400 casi), semiresidenziali (80 posti) e domiciliari (10 casi). Offre prestazioni di indagine diagnostica e trattamenti riabilitativi, secondo programmi personalizzati che tengano conto della persona disabile nella sua globalità. Le prestazioni sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale.


Servizio Ambulatoriale

Il Centro offre l’opportunità di visite specialistiche neuropsichiatriche infantili e fisiatriche, alle quali può far seguito la presa in carico per valutazioni funzionali necessarie a verificare l’ipotesi diagnostica e a formulare un piano di intervento in base alle caratteristiche cliniche di ogni soggetto.


Servizio Semiresidenziale

L’accoglienza a ciclo diurno si rivolge a soggetti in età evolutiva che presentano quadri neuropsichiatrici complessi, che necessitano di intervento intensivo, prolungato nella giornata, e globale nell’ambito riabilitativo e didattico-educativo.
In rapporto all’età ed alla complessità clinica vengono attuati specifici progetti:

  • Il Progetto “Scuola dell’Infanzia” per bambini in età compresa tra i 3 e i 6/7 anni, con obiettivi riabilitativi ed educativi mirati
  • Il Progetto “Scuola Primaria” si rivolge a bambini di età scolare e associa l’intervento riabilitativo-educativo di competenza sanitaria alla frequenza della Scuola Primaria con la condivisione tra insegnanti ed equipe del Programma Individualizzato.

Patologie Trattate

  • Disabilità neuromotorie dovute a quadri di paralisi cerebrali infantili e patologie neurologiche varie, esiti di traumi cranio-encefalici, sindromi malformative, patologie neuromuscolari
  • Psicopatologia dello sviluppo (autismo, ADHD, disturbi del comportamento)
  • Sindromi epilettiche
  • Disturbi specifici di apprendimento (disturbo della lettura, scrittura, calcolo…)
  • Ritardi psicomotori ed intellettivi
  • Disturbi della comunicazione e del linguaggio
  • Disturbi emozionali e di relazione a rischio psicopatologico (disturbi d’ansia, disturbi depressivi…)
  • Disturbi sensoriali e neurosensoriali complessi, in particolare visivi

Trattamenti riabilitativi

  • Fisioterapia
  • Psicomotricità
  • Logopedia
  • Terapia occupazionale
  • Neuropsicologia
  • Riabilitazione neurovisiva
  • Intervento psicopedagogico e psicoeducativo
  • Psicoterapia
  • Intervento psicologico

Equipe:

Board di Sede
  • Direttrice Operativa: Ornella Colombo;
  • Direttore Sanitario: Dott. Antonio Trabacca;
  • Responsabile Amministrativo: Dott. Massimo Martinese.
Equipe medico-riabilitativa
  • Neuropsichiatra Infantile (Dott. Claudio Paloscia, Dott. Diego De Matteis)
  • Neurologo (Dott. Dario Stomati)
  • Fisiatra (Dott. Franco Cavallo)
  • Oculista (Dott. Giuseppe Scigliuzzo)
  • Psicologi (Antonietta Perrone, Anna Maria Spalluto)
  • Pedagogisti (Luciana Fenu, Ines Sanarica)
  • Assitenti sociali
  • Personale di riabilitazione e assistenza sanitaria (fisioterapisti, logopedisti, terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, terapista della neurovisione, terapisti occupazionali, educatori, infermiere professionale, assistenti socio-sanitari, ausiliari)

Modalità di accesso:

L'accesso ai centri di riabilitazione ex art.26 nella Regione Puglia, regolato dalla DGR 1003/99 e successive modifiche, prevede la prescrizione della prima visita e del primo ciclo di trattamento riabilitativo da parte del pediatra di libera scelta o del medico di base; le successive proroghe del programma riabilitativo individuale sono, invece, di competenza dei sanitari della struttura riabilitativa.

Di norma la prima visita è a carico dell'utente, mentre l'eventuale successiva presa in carico riabilitativa è a carico del Servizio Sanitario Regionale.